L’Osservatorio Sicurezza e Difesa CBRNe al I° Congresso Nazionale EI SMOM su “Maxi Emergenze e Grandi Eventi” e al Corso “Medical Disaster Management”

convegno smom

Il I° “Congresso Nazionale sulle Maxi Emergenze e Grandi Eventi”, organizzato dal Corpo Militare dell’Ordine di Malta e che ha visto grandissima partecipazione ed apprezzamento da parte degli addetti ai lavori, riconferma ancora una volta l’importanza e l’autorevolezza dell’Osservatorio sulla Sicurezza e Difesa CBRNe.

Il Congresso infatti, finalizzato alla formazione di medici, infermieri, soccorritori ed operatori sanitari per la gestione di Maxi Emergenze e  Grandi Eventi, ha ospitato al suo interno un “Focus On” interamente dedicato all’Istituto Osdife.

Il Focus, moderato dal Generale Francesco Orsini, Comandante della Scuola di Sanità e Veterinaria E.I., e dal Dott. Mauro Casinghini, Direttore del Corpo Italiano di Soccorso del’Ordine di Malta, ha visto prima la presentazione delle attività ed iniziative svolte dall’Istituto nel campo della sicurezza e difesa territoriale e per poi proseguire con un intervento del Presidente Osdife, Prof.  Roberto Mugavero, sulle “Reti internazionali di gestione e risposta all’emergenza CBRNe”.

Il Congresso, tenutosi presso il Comando Logistico di Proiezione sito nella città militare “Cecchignola” di Roma, ha avuto quale obiettivo quello di illustrare ai corsisti, attraverso tavole rotonde e l’intervento di autorevoli relatori, i complessi ed articolati aspetti della prevenzione e gestione delle Maxi Emergenze fornendo tanto un quadro legislativo, quanto una conoscenza metodologica organizzativa e tecnica, quanto una panoramica sulle risorse tecnologiche e strumentali attualmente esistenti nel settore.

I lavori,  moderati  e condotti dal Col. Mario Fine, dal Prof. Paradiso Galatioto, dal Prof. Marco Fusetti, dal Dott. Mauro Casinghini, dal Dott. Angelo Maria Calati, dal Dott. Vincenzo Bianchi, dal Dott. Giorgio Sacerdoti e dal Dott. Salvatore Saviano, hanno visto susseguirsi sul palco relatori di spicco tra i quali la Prof.ssa Clara Balsano, con la presentazione “La medicina d’urgenza oggi”, il Dott. Salvatore Squarcione, con la presentazione “Le competenze della funzione 2 del DICOMAC”, Dott. Federico Federighi, il Dott. Giancarlo Mosiello, il Dott. Francesco Foti, la Dott.ssa Alessandra Rossodività, il Prof. Pantaleo Lucio Losapio e il Prof. Giuseppe Paradiso Galatioto, intervenuti nella tavola rotonda “I grandi eventi – l’area metropolitana e le problematiche sanitarie”, il Ten. Col. Christian J. Townend, con la presentazione “Major incident: medical management and support – UK experiences”, e il Gen. Francesco Orsini con la presentazione “Il training e la gestione dello stress: le nuove tecnologie al servizio della formazione”.

Al Congresso ha poi fatto seguito il Corso “Medical Disaster Management” che ha visto i frequentatori impegnati in una prima fase teorica seguita da una vera e propria fase pratica.

La prima fase ha visto una serie di lezioni svolte dal Dott. Gaetano Pallini, dal Prof. Franco Marinangeli, dal Dott. Piero Casaccia, dal Dott. Giulio Di Berardo, dal Dott. Mario Pellone, dal Dott. Massimo Ranghieri e dal Dott. Fabrizio Ferri.

In tale ambito l’Osservatorio Sicurezza e Difesa CBRNe ha nuovamente messo in campo la propria esperienza e capacità con una lezione, tenuta dal Prof. Roberto Mugavero, sul modello italiano di gestione del Rischio CBRN tra Difesa Militare, Difesa Civile e Protezione Civile.

convegno smom2

La successiva fase pratica del Corso si è articolata su due giornate la prima delle quali ha visto corsisti, suddivisi in team di circa 8 persone, misurarsi con le varie prove allestite sul campo.

Tra queste di particolare rilievo è stata la cosiddetta “Panic Room” nella quale è stato ricreato un realistico scenario di crisi, con la presenza di un convoglio colpito da un attacco ed i team impegnati nel soccorso ed evacuazione di vittime e feriti.

In questa fase ognuno dei partecipanti è stato impegnato nell’allestimento di un ospedale da campo, di un posto medico avanzato ROLE 1, di un posto medico avanzato ROLE 1 Plus nonché nelle diverse attività operative, dal BLSD al Triage Hospital.

Nella seconda giornata di esercitazione, a partire dalle 5.00 del mattino, ad ogni team medico è stata assegnata una missione volta alla gestione di un’emergenza dovuta ad un sisma con impatto devastante su infrastrutture e popolazione.

Durante lo svolgimento delle proprie missioni i team hanno messo alla prova, oltre alle proprie capacità di intervento sanitario, anche quelle diplomatiche e di autoprotezione e difesa in scenari ostili.

L’esercitazione pratica, alla quale l’Istituto ha partecipato in qualità di osservatore con la presenza dell’Ing. Valentina Sabato, si è conclusa con un debriefing finale in cui corsisti, osservatori e istruttori, si sono confrontati sulle attività svolte  e sulle lezioni apprese.

L’Osservatorio sulla Sicurezza e Difesa CBRNe ringrazia vivamente il Col. Mario Fine, Comandante del Corpo Militare E.I. SMOM, ed il Prof. Giuseppe Paradiso Galatioto, Comandante del “Reparto  Operativo  di  Emergenza” E.I. SMOM, per il concreto coinvolgimento dell’Istituto nelle attività dei due eventi complimentandosi al contempo sia per l’eccellente organizzazione del Congresso e del Corso sia per la competenza e la professionalità dimostrata da tutto il personale intervenuto.

Entrambi le iniziative, che Osdife augura possano ripetersi con regolarità, non solo sono state un’importante momento di confronto e scambio tra gli intervenuti ma hanno anche rappresentato un’occasione di crescita professionale per tutti i partecipanti.