Corso Internazionale di Alta Formazione “Minacce e Attualità: la Prevenzione Attraverso l’Intelligence”

20131210_130439

Il secondo appuntamento del percorso formativo sull’intelligence dal titolo “Minacce e Attualità: la Prevenzione Attraverso l’Intelligence” ha visto nuovamente esperti del settore, personale delle Forze di Polizia e delle Forze Armate impegnati in attività didattiche in cui si sono avvicendati quali docenti, nelle due giornate di lezione frontale, autorevoli personalità e specialisti del settore intelligence e sicurezza con decennale esperienza maturata sul campo.

Il Corso, frutto come sempre di una collaborazione sinergica dell’Osservatorio Sicurezza e Difesa CBRNe, del Dipartimento di Ingegneria Elettronica dell’Università di Roma “Tor Vergata” e del Centro Universitario di Formazione per la Sicurezza (CUFS) dell’Università degli Studi della Repubblica Di San Marino ha avuto l’apertura dei lavori ed i saluti del Presidente Osdife e Direttore Tecnico del CUFS Roberto Mugavero e con un intervento sugli elementi caratterizzanti le minacce emergenti e sulle possibili misure di mitigazione e contrasto dei nuovi scenari di rischio.

Successivamente vi è stato l’intervento del Prof. Bodi che ha affrontato il tema della minaccia salafita con focus sulle aree geografiche teatro di alcuni tra i fenomeni più complessi nel panorama internazionale quali ad esempio la realtà balcanica, dalla loro dissoluzione politica della ex Jugoslavia ad oggi, o la guerra dell’acqua in atto nel medio oriente.

I lavori sono proseguiti poi con l’intervento del Prof. Gianfranco Vento il quale ha affrontato il tema della geoeconomia analizzando la funzione del denaro e dei flussi economici quale elemento di equilibrio globale.

La seconda parte delle attività formative ha visto invece impegnato il Prof. Maurizio Carboni che ha approfondito le attività di intelligence esaminando norme giuridiche ed accordi bilaterali e multilaterali, caratteristiche della raccolta informativa, fenomeni legati al terrorismo endogeno ed esogeno, eversione, terrorismo ed estremismo.

Il Corso ha, come i precedenti, riscosso grande apprezzamento da parte dei partecipanti che hanno ribadito, ancora una volta, l’importanza delle attività dell’Osservatorio quale piattaforma comune di confronto e scambio tra le diverse competenze ed ambiti disciplinari caratterizzanti i settori dell’Intelligence e della Security.