ITALIA Trieste – Bonifica di una Sorgente Radioattiva da un Trasporto Ferroviario

bandiera Italia

Il giorno 17 gennaio scorso il Comando dei Vigili del Fuoco di Trieste è intervenuto con personale specialista del Nucleo NBCR che ha operato, assieme a tecnici dell’ARPA e di una ditta privata, per la bonifica di un carro ferroviario fermo alla stazione FS di Villa Opicina (Trieste).

L’operazione di bonifica ha riguardato una sorgente radioattiva di Cobalto 60 identificata durante alcuni controlli effettuati da una ditta privata su un convoglio ferroviario, in ingresso nel territorio nazionale, che trasportava rottami metallici.

A seguito l’individuazione dell’anomalia radiometrica, il vagone, dopo essere stato  messo in sicurezza, è stato parcheggiato sul binario dedicato alle emergenze e coperto con un telo impermeabile.

La sorgente fonte dell’anomalia radiometrica, che si è rivelata essere di Cobalto 60, non è stata individuata con un’analisi visiva sul posto in quanto, molto probabilmente, era presente sotto forma un piccolissimo frammento di un ago mescolato alla ruggine e alla sporcizia dei rottami.

Il materiale contaminato, dopo essere stato raccolto e adeguatamente confinato, è stato preso in carico da una ditta specializzata nel recupero e smaltimento di sorgenti radioattive. (Fonte Vigili del Fuoco)