l’Osservatorio allo University College of Applied Sciences in Safety di Zagabria

foto uni zagabria

L’Osservatorio Sicurezza e Difesa CBRNe ha incontrato, in occasione di una visita tecnica, lo University College of Applied Sciences in Safety di Zagabria.

L’incontro è avvenuto con il gruppo di ricerca del Prof. Zvonko Orehovec ed ha rappresentato un momento di confronto e scambio in merito alle attività svolte dal College e dall’Istituto Osdife nel campo della sicurezza e difesa chimica, biologica, radiologica e nucleare con specifico riferimento alle nuove tecnologie, strategie ed azioni per l’implementazione delle misure di mitigazione, gestione e consequence management nel settore.

Il Prof. Zvonko Orehovec si è laureto presso Accademia Militare per la difesa NBC di Belgrado nel 1984 e ha conseguito un Master in Chimica presso la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università di Zagabria.

Nella stessa Università ha poi conseguito un Dottorato di Ricerca in chimica.

La sua carriera militare è terminata con il grado di Colonnello nel 2005 ed attualmente è Professore all’Università di Scienze Applicate di Velika Gorica, Zagabria, presso la Facoltà di Scienze della Sicurezza.

Il Prof, Orehovec è autore di oltre 90 pubblicazioni scientifiche e professionali, libri, e scritti ed è uno dei principali organizzatori degli otto Congressi Mondiali sulla minacce CBRN e terrorismo.

Per quanto riguarda lo University College of Applied Sciences in Safety la sua attività primaria è la diffusione di idee e trasferimento di conoscenze per un moderno approccio integrato alla sicurezza attraverso la formazione di esperti, tecnici, specialisti e professionisti.

Per questo il College è attivo nell’istruzione superiore di esperti in materia di sicurezza e protezione attraverso un corso di studi triennale ed una successiva specializzazione, della durata di due anni, con tre diversi indirizzi.

L’Osservatorio, al termine della visita, ha ringraziato vivamente il Dottor Orehovec per il cordiale incontro e per la concreta disponibilità data nello sviluppo di un dialogo continuo tra le due istituzioni volto ad un fattivo confronto su tematiche ed attività di comune interesse nel campo della sicurezza.